lunedì , 24 settembre 2018

Home » WORKSHOP

WORKSHOP

Nuovi schemi di contratti tipo per le garanzie fidejussorie negli appalti pubblici

Commento al decreto del Ministero dello Sviluppo Economico n° 31 del 19 gennaio 2018, in vigore dal 25 aprile 2018

Dal 25 aprile 2018 tutte le garanzie fideiussorie negli appalti pubblici, obbligatoriamente nei settori ordinari e facoltativamente in quelli speciali e nelle concessioni, dovranno essere emesse seguendo le disposizioni del Regolamento ministeriale numero 31 del 19 gennaio 2018, con cui si adottano gli schemi di contratti tipo.

Vengono predisposti sia gli schemi tipo che le schede tipo per 6 diverse garanzie fideiussore (nella doppia versione per garante unico o per più garanti).
La simultanea abrogazione del DM 123/2004 sembra lasciare un vuoto normativo per quanto concerne le altre polizze obbligatorie (RCT Progettisti e Commissari di gara, CAR, RC decennale Postuma). Fondamentale quindi sarà il ruolo del broker


WORKSHOP IN AULA 

ROMA, 29 maggio 2018

MILANO, 30 maggio 2018

PADOVA, 31 maggio 2018


Finalità

L’iniziativa ha tre obiettivi:
1. Analizzare il contenuto delle schede e degli schemi per comprendere le nuove modalità di presentazione e le possibilità di escussione e la portata delle singole clausole.
2. Verificare l’impatto della loro applicazione rispetto a tutto l’impianto del Codice dei Contratti (vedi principio di tassatività delle cause di esclusione, soccorso istruttorio ed escussione per l’avvalimento): anche per la definitiva basterà la scheda tecnica.
3. Confrontarle con quanto finora adottato e prescritto dal vecchio decreto ministeriale del 2004, specialmente per le possibilità di escussione.

Problematiche di carattere generale

• Cosa fare per le polizze del progettista, CAR, RC Postuma e quella per i commissari di gara?
• Differenza fra schemi tipo e schede tecniche: basterà la presentazione delle sole schede tecniche?
• Diversa applicazione fra settori ordinari, settori speciali e concessioni: molta attenzione a tutta la documentazione di gara
• Nuovo obbligo di notificare la presenza di più garanti: le diverse condizioni di polizza ed il vincolo di solidarietà
• Qual è il significato della clausola a “semplice richiesta scritta”?
• Perchè il Consiglio di Stato ha considerato le fideiussioni negli appalti quali “contratti autonomi di garanzia”?

Garanzia fideiussoria per la cauzione provvisoria (Lavori, Servizi e Forniture)

• Quali sono le correlazioni fra il principio della tassatività delle cause di esclusione, il cd soccorso istruttorio e la presentazione delle schede?
• Sarà quindi possibile escludere l’impresa se la garanzia non è presentata con le modalità di cui al DM 31/2018?
• Avvalimento: non necessaria intestazione della garanzia provvisoria alla ditta ausiliaria, sua possibile sostituzione e obbligo di escussione in caso di mancata dimostrazione dei requisiti, anche dei concorrenti.
• La durata della garanzia e il problema dello svincolo dei non aggiudicatari è automatica?
• L’impegno del garante a rilasciare le garanzie di cui agli artt. 103 e 104 in caso di aggiudicazioni: deve essere presente anche nella scheda tecnica, pena l’esclusione?
• Il beneficio nel caso il concorrente sia una micro, piccola o media impresa (collegamento con il DGUE).

Garanzia fideiussoria per la cauzione definitiva (Lavori, Servizi e Forniture)

• Può essere presentata la sola scheda tecnica?
• Il rischio è triplice: inadempimento contrattuale, risarcimento del danno e rimborsi; escussione in caso di inosservanza del protocollo di legalità.
• Efficacia e durata della garanzia e modalità di liberazione anticipata della garanzia.
• Lo svincolo: diverso regime negli appalti di lavori, rispetto ai servizi e forniture.

Garanzia fideiussoria per l’anticipazione (Lavori)

• Il rischio è la restituzione, totale o parziale, dell’anticipazione non recuperata mediante trattenute nel corso dei lavori.
• Durata della garanzia e liberazione anticipata.
• Somma garantita e sua eventuale riduzione.

Garanzia fideiussoria per la rata di saldo (Lavori, Servizi e Forniture)

• Il rischio è la restituzione totale o parziale della rata di saldo per difformità e vizi dell’opera, dei servizi e delle forniture: ha senso che venga sempre richiesta?
• Efficacia e durata della garanzia e liberazione anticipata della garanzia, somma garantita.

Garanzia fideiussoria per la risoluzione (Lavori)

• Affidamento al Contraente generale o appalto di particolare valore, se prevista dal Bando o dall’Avviso di gara.
• Il rischio è la risoluzione del contratto previsti dal Codice Civile e dal Codice a cui segua il riaffidamento (a quali condizioni?).
• Efficacia e durata della garanzia e tre ipotesi di cessazione automatica.

Garanzia fideiussoria di buon adempimento (Lavori)

• Il rischio è il risarcimento dei danni subìti dalla Stazione Appaltante conseguenza del mancato o inesatto adempimento (simile alla definitiva).
• Efficacia e durata della garanzia: cessa alla data di emissione del certificato di collaudo.

 

leaderboard_PROMO
UA-24519183-2