lunedì , 21 Gennaio 2019

Home » WORKSHOP

WORKSHOP

La polizza per i commissari di gara

Nuovo obbligo assicurativo per gli esperti iscritti nell’Albo nazionale obbligatorio dei componenti delle commissioni aggiudicatrici

Dal 15 gennaio 2019 la valutazione delle offerte dal punto di vista tecnico ed economico, quando il criterio di aggiudicazione è quello dell’offerta economicamente più vantaggiosa, compete a una commissione giudicatrice, composta da esperti nello specifico settore cui afferisce l’oggetto del contratto.

Per poter far parte della commissione gli esperti devono necessariamente essere iscritti all’Albo gestito dall’ANAC ed obbligatoriamente assicurati, anche se appartenenti alla stazione appaltante che indice la gara.

Le Sezioni Unite della Suprema Corte di Cassazione, (sentenza n. 22437 del 24.09.2018), andando oltre al mero principio di meritevolezza della clausola “claims made”, ha ulteriormente posto l’attenzione sull’interesse dell’ assicurato.

Il contraente deve essere tutelato dalla fase che precede la conclusione del contratto sino a quella dell’attuazione del rapporto, non escludendo una responsabilità risarcitoria precontrattuale dell’assicuratore nel caso di contratto concluso a condizioni svantaggiose.

Adempiere a tali direttive giurisprudenziali, relativamente al nuovo obbligo assicurativo dei commissari di gara, è reso ancor più complicato dal fatto che, l’ANAC nelle linee guida n.5 (peraltro vincolanti), si limita a imporre una polizza per la copertura di danni all’amministrazione aggiudicatrice, anche in conseguenza di richieste risarcitorie di terzi, senza fornire ulteriori disposizioni.

Si faranno alcuni accenni alle novità in tema di contratti pubblici contenute nel dl semplificazione.


VIDEOCONFERENZA IN DIRETTA 

mercoledì 12 dicembre


Finalità

L’iniziativa ha tre obiettivi:

  1. Comprendere quali sono i rischi che gravano su di un commissario di gara e davanti a quali giudici (anche Corte dei Conti?) può essere chiamato a rispondere di eventuali danni (ingiusti)
  2. Costruire una polizza adeguata alle sue reali esigenze (stante la indubbia responsabilità solidale con gli altri componenti la commissione)
  3. Cercando altresì di definire, in caso di dipendente pubblico, su chi grava l’onere del pagamento del premio

Programma

  • Analisi delle linee guida numero 5, edizione aggiornata del 2018; i due pareri del Consiglio di Stato
  • Cosa significa che i commissari sono organi istruttori straordinari e temporanei della stazione appaltante?
  • Cosa implica il fatto che le valutazioni della commissione, anche eventualmente illegittime, sono riconducibili direttamente all’amministrazione aggiudicatrice?
  • È vero che vi è una responsabilità civile diretta della stazione appaltante per i danni eventualmente subiti da terzi?
  • I singoli commissari potrebbero rispondere del proprio operato davanti al Tar?
  • In caso di “affidamento incolpevole” del terzo, è corretto affermare che il giudice competente è quello civile?
  • Vi puo’ essere responsabilità amministrativa dei commissari con giurisdizione della Corte dei conti?
  • Qual è la corretta definizione dell’oggetto dell’assicurazione? Può la stazione appaltante essere terza?
  • Come deve essere impostato il vincolo di solidarietà?
  • In caso di dipendente pubblico, può la stazione appaltante pagare la polizza? Anche per l’eventuale danno erariale?
leaderboard_PROMO
UA-24519183-2