martedì , 25 Gennaio 2022

Home » 1. Appalti » vi è una chiara volontà del legislatore di evitare nella fase del controllo delle dichiarazioni e, quindi, dell’ammissione alla gara delle offerte presentate, esclusioni dalla procedura per mere carenze formali

vi è una chiara volontà del legislatore di evitare nella fase del controllo delle dichiarazioni e, quindi, dell’ammissione alla gara delle offerte presentate, esclusioni dalla procedura per mere carenze formali

la ratio dell' art. 39 del D.L. n. 90-2014:autorizzare la sanzione espulsiva quale conseguenza della sola inosservanza, da parte dell’impresa concorrente, all’obbligo di integrazione documentale

Si deve innanzitutto sottolineare che, come correttamente rilevato dal TAR, la censura attiene non già al difetto sostanziale del requisito di carattere generale di cui al citato art. 38, quanto piuttosto alla mera mancanza formale della relativa dichiarazione da parte delle due socie della controinteressata 2.


Per leggere interamente l'articolo...

Effettua il login

Accedi gratuitamente per 15 giorni

> ATTIVA LA PROVA GRATUITA

vi è una chiara volontà del legislatore di evitare nella fase del controllo delle dichiarazioni e, quindi, dell’ammissione alla gara delle offerte presentate, esclusioni dalla procedura per mere carenze formali Reviewed by on . Si deve innanzitutto sottolineare che, come correttamente rilevato dal TAR, la censura attiene non già al difetto sostanziale del requisito di carattere general Si deve innanzitutto sottolineare che, come correttamente rilevato dal TAR, la censura attiene non già al difetto sostanziale del requisito di carattere general Rating: 0
UA-24519183-2