sabato , 20 Aprile 2024

Home » 1. Appalti » Tre interventi certezza norme evitare bandi fotografia accelerare definizione procedure e processi

Tre interventi certezza norme evitare bandi fotografia accelerare definizione procedure e processi

Marzo 2, 2014 4:13 pm by: Category: 1. Appalti Leave a comment A+ / A-
Passaggio tratto dalla decisione numero  9 del 25  febbraio 2014  pronunciata dal Consiglio di Stato, riunito in Adunanza Plenaria
A cagione della straordinaria importanza che ha assunto il mercato degli appalti pubblici di lavori, servizi e forniture, nell’economia di ciascuno Stato membro e dell’Unione europea nel suo complesso, sono state elaborate, nel tempo, una serie sempre più articolata e complessa di regole costitutive di un corpus normativo autonomo. 

In quest’ambito, per soddisfare le esigenze della massima certezza e stabilità del quadro regolatorio a sostegno delle imprese e del mercato, per porre un freno al dilagante fenomeno dei c.d. “bandi fotografia”, e per accelerare la definizione delle procedure (e dei processi) in materia di appalti, il legislatore italiano è intervenuto nel 2011 operando su tre fonti: 

a) è stato introdotto, unicamente in questo settore, il principio di tassatività delle cause di esclusione; 

b) sono stati previsti i c.d. “bandi tipo” da cui le amministrazioni possono discostarsi solo con adeguata motivazione; 

c) è stato ampliato l’utilizzo delle dichiarazioni sostitutive. 

a cura di Sonia Lazzini
Tre interventi certezza norme evitare bandi fotografia accelerare definizione procedure e processi Reviewed by on . Passaggio tratto dalla decisione numero  9 del 25  febbraio 2014  pronunciata dal Consiglio di Stato, riunito in Adunanza Plenaria A cagione della straordinaria Passaggio tratto dalla decisione numero  9 del 25  febbraio 2014  pronunciata dal Consiglio di Stato, riunito in Adunanza Plenaria A cagione della straordinaria Rating: 0

Leave a Comment

UA-24519183-2