venerdì , 23 Agosto 2019

Home » 2. Cauzioni » Legittimo incameramento della cauzione provvisoria per rifiuto a stipulare il contratto

Legittimo incameramento della cauzione provvisoria per rifiuto a stipulare il contratto

l’incameramento della cauzione è  una mera conseguenza di un effetto di legge dell’inadempimento alla sottoscrizione del contratto di affidamento
il provvedimento di revoca dell’aggiudicazione e incameramento della cauzione è stato adottato a seguito della rinuncia da parte dello Studio ricorrente dell’aggiudicazione del servizio e, quindi, per un fatto attribuibile all’aggiudicatario che denota l’inadempimento dello stesso all’obbligo di procedere alla stipulazione del contratto.
Sulla base di tali premesse e tenendo conto del comportamento del ricorrente, appaiono infondati il secondo e terzo motivo e il provvedimento impugnato risulta, quindi, legittimo, posto che la cauzione rappresenta una garanzia legata alla serietà e affidabilità dell’offerta e l’incameramento della stessa assume una funzione indennitaria, sanzionando il comportamento dell’impresa per la mancata sottoscrizione del contratto,
o sanzionatoria in caso di altri inadempimenti procedurali del ricorrente, così come è inquadrabile nella specie, non contrastante, tra l’altro, con i principi di ragionevolezza e di proporzionalità dell’azione amministrativa.
Passaggio tratto dalla sentenza numero  7504 del 21 settembre 2011 pronunciata dal Tar Lazio, Roma

Per leggere interamente l'articolo...

Effettua il login

Accedi gratuitamente per 15 giorni

> ATTIVA LA PROVA GRATUITA

Legittimo incameramento della cauzione provvisoria per rifiuto a stipulare il contratto Reviewed by on . l’incameramento della cauzione è  una mera conseguenza di un effetto di legge dell’inadempimento alla sottoscrizione del contratto di affidamento il provvedimen l’incameramento della cauzione è  una mera conseguenza di un effetto di legge dell’inadempimento alla sottoscrizione del contratto di affidamento il provvedimen Rating: 0
UA-24519183-2