lunedì , 26 Febbraio 2024

Home » 3. Responsabilità » la responsabilità contrattuale dello Stato per tardivo recepimento delle direttive comunitarie

la responsabilità contrattuale dello Stato per tardivo recepimento delle direttive comunitarie

Il danno patrimoniale da perdita di chance è un danno futuro, consistente non nella perdita di un vantaggio economico, ma nella perdita della mera possibilità di conseguirlo

Infatti, una volta ricondotta la responsabilità per omessa o “tardiva trasposizione, da parte del legislatore italiano, nel termine prescritto dalle direttive UE, allo schema della responsabilità per inadempimento dell’obbligazione ex lege dello stato, è del tutto coerente configurare nello stesso modo il danno da perdita della chance (rappresentata dalla possibilità di godere dei benefici effettivi sullo sviluppo professionale derivanti da una tempestiva attuazione delle direttive), come coerentemente ha fatto la Corte territoriale, la quale, infatti, non si è posta alcun problema del relativo accertamento sotto il profilo dell’an, ma soltanto sotto il profilo del quantum, dovendo tale danno liquidarsi in ragione di un criterio prognostico, basato sulle concrete e ragionevoli possibilità di risultati utili.

Civile Sent. Sez. 3 Num. 2737 Anno 2015
Presidente: AMATUCCI ALFONSO
Relatore: D’AMICO PAOLO
Data pubblicazione: 12/02/2015

 


Per leggere interamente l'articolo...

Effettua il login

Accedi gratuitamente per 15 giorni

> ATTIVA LA PROVA GRATUITA

la responsabilità contrattuale dello Stato per tardivo recepimento delle direttive comunitarie Reviewed by on . Infatti, una volta ricondotta la responsabilità per omessa o "tardiva trasposizione, da parte del legislatore italiano, nel termine prescritto dalle direttive U Infatti, una volta ricondotta la responsabilità per omessa o "tardiva trasposizione, da parte del legislatore italiano, nel termine prescritto dalle direttive U Rating: 0
UA-24519183-2