martedì , 4 Agosto 2020

Home » 1. Appalti » In tema di idonee referenze bancarie: deve sussistere obbligatoriamente la conoscenza diretta del partecipante da parte dell’Istituto bancario in modo da poterne affermare la solidità finanziaria

In tema di idonee referenze bancarie: deve sussistere obbligatoriamente la conoscenza diretta del partecipante da parte dell’Istituto bancario in modo da poterne affermare la solidità finanziaria

in presenza di una accertata carenza documentale, finalizzata a comprovare un requisito sostanziale di partecipazione e in quanto tale sanzionata in modo in equivoco dal bando con l’esclusione, nessuna integrazione documentale può essere sollecitata dalla commissione senza violare la lex specialis e comunque la parità tra i concorrenti
In tema di idonee referenze bancarie: deve sussistere obbligatoriamente la conoscenza diretta del partecipante da parte dell’Istituto bancario in modo da poterne affermare la solidità finanziaria

 

Il bando di gara prevedeva infatti che alla domanda di partecipazione dovessero essere allegati “f) dichiarazione da parte di almeno due istituti bancari, da cui risulti l’idoneità finanziaria ed economica dell’impresa”. Precisava inoltre che “Non saranno altresì prese in considerazione le domande di partecipazione non conformi alle disposizioni contenute nel presente bando, costituente lex specialis, o che non siano corredate dalla documentazione prescritta o che quest’ultima sia incompleta o difforme dalle citate disposizioni”._A fronte del tenore inequivocabile delle prescrizioni del bando il Monte dei Pachi di Siena ha predisposto una nota non firmata nella quale anziché attestare per conoscenza ed esperienza diretta la situazione finanziaria dell’istante scrive “Ci dicono: Trattarsi di ditta individuale operante nel settore da molti anni…….Il titolare è persona seria…..L’impresa risulta avere un’adeguata capacità finanziaria ed economica”._E’evidente che una nota siffatta non può ritenersi conforme alle prescrizioni del bando in quanto anche a prescindere dalla mancata sottoscrizione, la dichiarazione circa la affidabilità finanziaria dell’impresa presuppone di necessità la conoscenza diretta dell’imprenditore da parte dell’istituto bancario che proprio in forza dei rapporti intrattenuti nel tempo è in grado di riferire circa la solidità o meno dell’impresa. Il riferimento a fonti e canali informativi non meglio identificati (“Ci dicono”) rende evidentemente la dichiarazione priva di qualsivoglia rilevanza ed attitudine ai fini della prova del requisito sostanziale della capacità economica e finanziaria.

 

Merita di essere segnalato il seguente passaggio tratto dalla sentenza numero 748 del 13 ottobre 2008,emessa dal Tar Molise, Campobasso

 


Per leggere interamente l'articolo...

Effettua il login

Accedi gratuitamente per 15 giorni

> ATTIVA LA PROVA GRATUITA

In tema di idonee referenze bancarie: deve sussistere obbligatoriamente la conoscenza diretta del partecipante da parte dell’Istituto bancario in modo da poterne affermare la solidità finanziaria Reviewed by on . in presenza di una accertata carenza documentale, finalizzata a comprovare un requisito sostanziale di partecipazione e in quanto tale sanzionata in modo in equ in presenza di una accertata carenza documentale, finalizzata a comprovare un requisito sostanziale di partecipazione e in quanto tale sanzionata in modo in equ Rating: 0
UA-24519183-2