mercoledì , 12 Giugno 2024

Home » 2. Cauzioni » il formalismo delle dichiarazioni sostitutive non ha più alcuna funzione strategica nell’ordinamento interno

il formalismo delle dichiarazioni sostitutive non ha più alcuna funzione strategica nell’ordinamento interno

nel quale è stata ormai adottata l’impostazione sostanzialistica, come emerge chiaramente dalle recenti modifiche al Dlgs. 163/2006.

sentenza numero 2 del 7 gennaio 2015 pronunciata dal Tar Lombardia, Brescia

In particolare, il comma 2-bis dell’art. 38, inserito dall’art. 39 comma 1 del DL 24 giugno 2014 n. 90, stabilisce che in caso di mancanza, incompletezza o irregolarità essenziale delle dichiarazioni sostitutive il concorrente è obbligato al pagamento, a favore della stazione appaltante, della sanzione pecuniaria stabilita dal bando di gara. Il versamento della sanzione consente la regolarizzazione delle dichiarazioni entro un termine breve

 


Per leggere interamente l'articolo...

Effettua il login

Accedi gratuitamente per 15 giorni

> ATTIVA LA PROVA GRATUITA

 

il formalismo delle dichiarazioni sostitutive non ha più alcuna funzione strategica nell’ordinamento interno Reviewed by on . sentenza numero 2 del 7 gennaio 2015 pronunciata dal Tar Lombardia, Brescia In particolare, il comma 2-bis dell’art. 38, inserito dall’art. 39 comma 1 del DL 24 sentenza numero 2 del 7 gennaio 2015 pronunciata dal Tar Lombardia, Brescia In particolare, il comma 2-bis dell’art. 38, inserito dall’art. 39 comma 1 del DL 24 Rating: 0
UA-24519183-2