giovedì , 13 dicembre 2018

Home » 2. Cauzioni » grave violazione tributaria: ad essere escussa è la garanzia provvisoria di una Compagnia di assicurazioni

grave violazione tributaria: ad essere escussa è la garanzia provvisoria di una Compagnia di assicurazioni

In sede di gara pubblica, l'incameramento della cauzione provvisoria e l'attivazione del pedissequo procedimento di segnalazione costituiscono conseguenza automatica del provvedimento di esclusione, come tale non suscettibile di alcuna valutazione discrezionale con riguardo ai singoli casi concreti ed insensibile ad eventuali valutazioni volte ad evidenziare la non imputabilità a colpa della violazione che ha comportato l'esclusione

Tar Roma sentenza numero 11561 del 28 novembre 2018

L’Agenzia, inoltre, avrebbe dovuto considerare che ricorrente, per i suoi requisiti dimensionali, si colloca tra le prime dieci imprese assicurative del mondo. Pertanto, un credito fiscale di poco più di 10.000 euro non poteva compromettere l’affidabilità della ricorrente.

Sostiene che, non avendo la stazione appaltante stipulato il contratto con la seconda classificata, in attesa della definizione del presente giudizio, non sussisterebbero i presupposti per l’incameramento della cauzione. Cita inoltre una sentenza del Consiglio di Stato (n. 6101/2008) secondo la quale l’escussione della garanzia provvisoria non sarebbe possibile in presenza di una violazione lieve.

La tesi della ricorrente è che la proposizione del ricorso con reclamo ex art. 17 bis del d.lgs. 546/1992 avesse incardinato il giudizio, cosicché sarebbe stata necessaria, quanto meno, una pronuncia di inammissibilità da parte della stessa.

Tale prospettazione è stata ripresa dalla ricorrente nel secondo motivo di ricorso. Ha infatti rilevato che il ricorso produce anche gli effetti di un reclamo, ma è pur sempre un ricorso, dunque una impugnazione in senso tecnico. Ha inoltre citato la circolare n. 9/E del 19 marzo 2012, avrebbe affermato la “tendenziale identità di funzioni tra istanza di mediazione e ricorso”.

Le argomentazioni di parte ricorrente, tuttavia, non paiono convincenti.


Per leggere interamente l'articolo...

Effettua il login

Accedi gratuitamente per 15 giorni

> ATTIVA LA PROVA GRATUITA

grave violazione tributaria: ad essere escussa è la garanzia provvisoria di una Compagnia di assicurazioni Reviewed by on . Tar Roma sentenza numero 11561 del 28 novembre 2018 L’Agenzia, inoltre, avrebbe dovuto considerare che ricorrente, per i suoi requisiti dimensionali, si colloca Tar Roma sentenza numero 11561 del 28 novembre 2018 L’Agenzia, inoltre, avrebbe dovuto considerare che ricorrente, per i suoi requisiti dimensionali, si colloca Rating: 0
leaderboard_PROMO
UA-24519183-2