mercoledì , 6 Dicembre 2023

Home » Ultim'Ora » Costituisce una semplice riduzione della domanda o comunque una distinta modalità attuativa del diritto fatto valere la richiesta di risarcimento per equivalente

Costituisce una semplice riduzione della domanda o comunque una distinta modalità attuativa del diritto fatto valere la richiesta di risarcimento per equivalente

allorché sia stato originariamente richiesto, in giudizio, il risarcimento in forma specifica

sentenza numero 1186 del 22 gennaio 2015 pronunciata dalla Corte di Cassazione, sezione seconda

la domanda di risarcimento per equivalente doveva intendersi già ricompresa nella iniziale più ampia domanda di risarcimento in forma specifica attraverso la eliminazione dei vizi

rientra addirittura nei poteri discrezionali del giudice del merito attribuire al danneggiato il risarcimento per equivalente, anziché in forma specifica come domandato dall’attore costituendo il risarcimento per equivalente un “minus” rispetto al risarcimento in forma specifica e intendendosi, perciò, la relativa richiesta implicita nella domanda di reintegrazione, con la conseguenza che non incorre nella violazione dell’art. 112 cod. proc. civ. il giudice ancorchè pronunci d’ufficio una condanna al risarcimento per equivalente


Per leggere interamente l'articolo...

Effettua il login

Accedi gratuitamente per 15 giorni

> ATTIVA LA PROVA GRATUITA

 

Costituisce una semplice riduzione della domanda o comunque una distinta modalità attuativa del diritto fatto valere la richiesta di risarcimento per equivalente Reviewed by on . sentenza numero 1186 del 22 gennaio 2015 pronunciata dalla Corte di Cassazione, sezione seconda la domanda di risarcimento per equivalente doveva intendersi già sentenza numero 1186 del 22 gennaio 2015 pronunciata dalla Corte di Cassazione, sezione seconda la domanda di risarcimento per equivalente doveva intendersi già Rating: 0
UA-24519183-2