giovedì , 2 Dicembre 2021

Home » 2. Cauzioni » Consiglio di Stato annulla escussione provvisoria non c’è modificazione offerta verifica anomalia

Consiglio di Stato annulla escussione provvisoria non c’è modificazione offerta verifica anomalia

il conseguente incameramento della cauzione provvisoria che assume non esserle imputabile

Consiglio di Stato decisione numero 5289 del 20 novembre 2015

Con il presente appello la ricorrente censura:

– innanzitutto l’esclusione disposta in proprio danno, negando che la proposta di fornitura di un blend di ricambi, con quelli originali in misura prevalente e per il resto di primo impianto ed equivalenti, determini una modifica della propria offerta, in cui erano stati indicati i soli originali sulla base della triplice alternativa “secca” consentita dal modello di dichiarazione predisposto dall’ente aggiudicatore; ciò in considerazione del fatto che la tripartizione di ricambi in questione non ha fondamento normativo (I motivo);

– (in via autonoma) il conseguente incameramento della cauzione provvisoria, che assume non esserle imputabile (II motivo);


Per leggere interamente l'articolo...

Effettua il login

Accedi gratuitamente per 15 giorni

> ATTIVA LA PROVA GRATUITA

Consiglio di Stato annulla escussione provvisoria non c’è modificazione offerta verifica anomalia Reviewed by on . Consiglio di Stato decisione numero 5289 del 20 novembre 2015 Con il presente appello la ricorrente censura: - innanzitutto l’esclusione disposta in proprio dan Consiglio di Stato decisione numero 5289 del 20 novembre 2015 Con il presente appello la ricorrente censura: - innanzitutto l’esclusione disposta in proprio dan Rating: 0
UA-24519183-2