martedì , 18 Giugno 2019

Home » 2. Cauzioni » Cassazione: criterio d’interpretazione del contratto

Cassazione: criterio d’interpretazione del contratto

L'obbligo di buona fede oggettiva o correttezza ex art. 1366 c.c. quale criterio d'interpretazione del contratto (fondato sull'esigenza definita in dottrina di "solidarietà contrattuale") si specifica in particolare nel significato di lealtà, sostanziantesi nel non suscitare falsi affidamenti e non speculare su di essi, come pure nel non contestare ragionevoli affidamenti comunque ingenerati nella controparte

Corte di Cassazione, Sezione VI civile ordinanza numero 31574 del 6 dicembre 2018


Per leggere interamente l'articolo...

Effettua il login

Accedi gratuitamente per 15 giorni

> ATTIVA LA PROVA GRATUITA

Cassazione: criterio d’interpretazione del contratto Reviewed by on . Corte di Cassazione, Sezione VI civile ordinanza numero 31574 del 6 dicembre 2018 [level-accesso-ai-contenuti-del-blog] [toggle style="closed" title="il testo i Corte di Cassazione, Sezione VI civile ordinanza numero 31574 del 6 dicembre 2018 [level-accesso-ai-contenuti-del-blog] [toggle style="closed" title="il testo i Rating: 0
UA-24519183-2