mercoledì , 22 Gennaio 2020

Home » 3. Responsabilità » trattandosi di violazione della normativa sugli appalti pubblici, la conseguente condanna al risarcimento dei danni non richiede il riconoscimento del carattere colpevole dell’illegittimità commessa dall’amministrazione aggiudicatrice

trattandosi di violazione della normativa sugli appalti pubblici, la conseguente condanna al risarcimento dei danni non richiede il riconoscimento del carattere colpevole dell’illegittimità commessa dall’amministrazione aggiudicatrice

il lucro cessante può essere equitativamente determinato nel 5% dell’offerta economica della ricorrente tenuto conto che la stessa non ha comprovato di non aver potuto altrimenti utilizzare mezzi e maestranze, in quanto tenuti a disposizione in vista dell'aggiudicazione

Tar Napoli, sentenza numero 1023 del 20 febbraio 2017

Sussistono invero gli elementi costitutivi della responsabilità extracontrattuale ai sensi dell’art. 30 cod. proc. amm. e dell’art. 2043 cod. civ. per illegittimità dell’aggiudicazione disposta in favore della società controinteressata che, per le ragioni illustrate, doveva essere invece esclusa dalla gara.


Per leggere interamente l'articolo...

Effettua il login

Accedi gratuitamente per 15 giorni

> ATTIVA LA PROVA GRATUITA

 

trattandosi di violazione della normativa sugli appalti pubblici, la conseguente condanna al risarcimento dei danni non richiede il riconoscimento del carattere colpevole dell’illegittimità commessa dall’amministrazione aggiudicatrice Reviewed by on . Tar Napoli, sentenza numero 1023 del 20 febbraio 2017 Sussistono invero gli elementi costitutivi della responsabilità extracontrattuale ai sensi dell’art. 30 co Tar Napoli, sentenza numero 1023 del 20 febbraio 2017 Sussistono invero gli elementi costitutivi della responsabilità extracontrattuale ai sensi dell’art. 30 co Rating: 0
UA-24519183-2